Santena: infiltrazioni d'acqua alla Falcone. Risposta dell'Assessore Francesco Maggio

Stoppa le polemiche l’assessore all’Istruzione del Comune di Santena all’indomani delle dichiarazioni uscite sulle cronache locali riguardanti le condizioni degli edifici scolatici di competenza comunale.

Data:
23 Settembre 2021
Immagine non trovata

SANTENA, 17 settembre 2021 - «Infiltrazioni d’acqua nelle scuole santenesi? La situazione è sotto controllo e meno grave di come è stata raccontata ai giornali». Stoppa le polemiche l’assessore all’Istruzione Francesco Maggio all’indomani delle dichiarazioni uscite sulle cronache locali riguardanti le condizioni degli edifici scolatici di competenza comunale.

«E’ stato positivo l’inizio dell’anno scolastico 2021-2022 per le scuole santenesi. Tuttavia nei giorni scorsi delle notizie pubblicate su dei giornali on line hanno segnalato delle infiltrazioni in alcune aule della scuola media “Giovanni Falcone”, mettendo in allarme famiglie e studenti - riepiloga l’assessore della Giunta Baldi - Le famiglie possono stare tranquille perché è stata sicuramente delineata una situazione più grave di quella che effettivamente è. Questa Amministrazione, non solo negli ultimi quattro anni da quando sono assessore all'istruzione, ma anzi negli ultimi nove ha investito in maniera prioritaria sulle scuole. I servizi sono sempre stati puntuali e i prezzi per le famiglie sono rimasti bloccati e senza aumenti considerevoli, nonostante i costi siano invece incrementati per il Comune in questo periodo caratterizzato dal Covid».

Gli investimenti sulle scuole non sono stati solamente dal punto di vista dei servizi e della loro qualità: «Siamo sempre andati incontro alle esigenze dell’istituto comprensivo che in più occasioni ci ha chiesto di anticipare o modificare i servizi che forniamo, rimanendo sempre con tariffe accessibili a tutte le famiglie». 

 

Durante i due mandati Baldi sono stati fatti importanti interventi strutturali, di ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici della città. 

«Sono stati eseguiti interventi da milioni di euro che proseguiranno anche nei prossimi mesi - sottolinea Maggio - Abbiamo fatto operazioni scolastiche che non aveva mai fatto nessuno e penso che questa Amministrazione abbia speso più soldi di qualsiasi altra Amministrazione santenese da trent’anni a questa parte. Sono state fatte opere di  messa in sicurezza  degli edifici e ammodernamento, alcune ancora in itinere. Non c'è uno scollamento tra amministratori e ufficio tecnico comunale anzi si è sempre lavorato in sinergia coordinandoci sull’avanzamento dei lavori».

Prosegue l’assessore: «Certo non siamo perfetti, ma l’attenzione al mondo della scuola è sempre stata altissima: dalla cura del patrimonio immobiliare scolastico all’ascolto della dirigenza, degli insegnanti, dei bambini e delle famiglie. Non abbiamo mai nascosto - continua l’Assessore - che ci siano stati problemi nelle scuole e siamo sempre stati trasparenti e sinceri nei confronti delle famiglie. Abbiamo chiuso delle scuole e spostato delle classi per permettere di effettuare interventi importanti che da decenni nessuno aveva mai fatto. Sin dalle segnalazioni arrivate a giugno come Comune siamo immediatamente intervenuti, non v’è stata alcuna inerzia conseguente già alla prima segnalazione». 

 

Maggio a questo punto si focalizza sull’oggetto della polemica: la media “Giovanni Falcone”.

«Reputo che la situazione non sia così catastrofica com’è stata descritta e che la scuola possa tranquillamente rimanere aperta - assicura l’assessore - Tante famiglie hanno chiesto giustamente delle spiegazioni ai consiglieri in seguito all’allarmismo che si è creato, esagerato a mio parere visto che le infiltrazioni non interessano aule o aree utilizzate dai ragazzi, perlomeno per il momento. Se la situazione fosse stata effettivamente grave non avremmo nemmeno permesso di aprire dopo le vacanze estive. Per noi la sicurezza dei ragazzi viene prima di ogni altra cosa e lo abbiamo dimostrato negli anni. Interverremo sicuramente per risolvere anche il problema delle infiltrazioni alla “Falcone”, così come con la recente rimozione dell’eternit in alcune parti della scuola. Ancora prima che trapelasse la notizia avevamo individuato il danno e iniziato l’iter per l’assegnazione dei lavori di adeguamento, insieme ai macro interventi strutturali legati ai cornicioni e già messi a budget».

Sottolinea Maggio: «Ribadisco: le scuole di Santena sono sicure e puntiamo sempre a migliorarle partendo dall’ascolto di chi le utilizza quotidianamente. Lavoriamo con gli uffici comunali affinché i servizi siano sempre più capillari e puntuali. Siamo contenti - termina Maggio - che l’anno scolastico sia partito nel migliore dei modi, nonostante alcuni problemi che vanno risolti, ma che comunque non vanno ad inficiare sulle attività dei ragazzi e dei servizi collegati. Per questa Amministrazione la scuola continua ad essere una priorità: amministratori e ufficio tecnico continueranno a lavorare a stretto contatto collaborando sempre con la direzione scolastica».

Ultimo aggiornamento

Giovedi 23 Settembre 2021