Presentato il progetto ECO3R

E’ stato svelato Eco3R, il progetto di Ecosistema Territoriale per la Riduzione, il Riuso e il Riciclo che coinvolgerà scuole, famiglie e attività produttive del territorio sui temi del riuso e del riciclo con la creazione di laboratorio del riuso e un osservatorio sull’economia circolare.

Data:
01 Ottobre 2021

E’ stato svelato Eco3R, il progetto di Ecosistema Territoriale per la Riduzione, il Riuso e il Riciclo che coinvolgerà scuole, famiglie e attività produttive del territorio sui temi del riuso e del riciclo con la creazione di laboratorio del riuso e un osservatorio sulleconomia circolare.

La presentazione ufficiale è stata giovedì 30 settembre alle 17 nella conferenza stampa in programma al Munlab, l’ecomuseo dell’argilla  in via Camporelle 50 a Cambiano. 

Eco3R è un progetto cofinanziato da AtoR (Associazione d'Ambito Torinese per il Governo dei Rifiuti) e promosso dal Consorzio Chierese per i Servizi, capofila del progetto, e dal Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e coinvolgerà all’interno delle iniziative i 19 Comuni del Chierese e del Carmagnolese che fanno parte del CCS: Andezeno, Arignano, Baldissero Torinese, Cambiano, Carmagnola, Chieri, Isolabella, Marentino, Mombello, Moncucco, Montaldo Torinese, Moriondo Torinese, Pavarolo, Pecetto Torinese, Pino Torinese, Poirino, Pralormo, Riva presso Chieri e Santena. 

Il primo passo, quello cui contribuisce economicamente ATO-R, è la realizzazione di un “Laboratorio del riutilizzo” che permetterà di studiare e sperimentare il modo migliore per favorire il riciclo di alcune significative categorie di beni ora destinati invece al recupero o addirittura allo smaltimento. Nell’ambito di Eco 3R è in corso di sviluppo Con Eco 3R sarà anche sviluppato il programma di ricerca “Osservatorio per la circular territorial economy“ attraverso il quale saranno mappate in tempo reale le filiere dei materiali del territorio e i vari soggetti responsabili in modo da determinare le strategie di economia circolare tenendo conto delle linee guida nazionali e delle normative sul riutilizzo. 
 

Alla conferenza stampa, moderata da Giuseppe Poma, addetto stampa CCS, sono intervenuti Davide Pavan e l’architetto Roberto Gola, rispettivamente direttore e presidente del Consiglio d’Amministrazione del Consorzio Chierese per i Servizi, Paolo Mellano, Direttore del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e Guido Callegari, architetto, professore di Tecnologia dell’architettura e ricercatore presso il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino, Debora Pasero, giornalista, direttore Lo Scoprinetwork, Giuseppe Roccasalva, architetto, dottore Dipartimento Architettura e Design e Carlo Vergnano, presidente dell’Assemblea dei Sindaci del Consorzio Chierese per i Servizi.

Ultimo aggiornamento

Martedi 12 Ottobre 2021