Santena potrebbe diventare sede della Scuola Nazionale di Amministrazione Pubblica.

Renato Brunetta è stato in visita privata al Memoriale Cavour: obiettivo della visita è l’ipotesi che gli spazi della Fondazione diventino una nuova sede della Sna

Data di pubblicazione:
01 Novembre 2021
Santena potrebbe diventare sede della Scuola Nazionale di Amministrazione Pubblica.

SANTENA, 1 NOVEMBRE 2021 Santena potrebbe diventare sede della Scuola Nazionale di Amministrazione Pubblica. Il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione della Repubblica Italiana Renato Brunetta, questa mattina, 1 novembre, è stato in visita privata al Memoriale Cavour: «L’obiettivo della visita- spiega il sindaco di Santena Ugo Baldi- è l’ipotesi che gli spazi della Fondazione diventino una nuova sede, la terza, della Sna, Scuola nazionale dell’amministrazione, della Presidenza del Consiglio dei ministri».

Oggi le due sedi della Sna sono ubicate a Roma e Caserta:«Per Santena e per tutto il Chierese e Carmagnolese sarebbe una grande opportunità- sottolinea il sindaco - Sarebbe frequentata da circa 400 persone provenienti da tutta Italia il che significa un grande risvolto sulle strutture ricettive e di ristorazione, ma non solo.»

Fondata nel 1957 come parte integrante della Presidenza del Consiglio dei ministri, la Scuola Nazionale dell'Amministrazione (Sna) è l’istituzione deputata a selezionare, reclutare e formare i funzionari e i dirigenti pubblici e costituisce il punto centrale del Sistema unico del reclutamento e della formazione pubblica, istituito per migliorare l'efficienza e la qualità della Pubblica amministrazione italiana. Il corpo docente è composto da esperti provenienti dal mondo accademico, dai ruoli della Pubblica amministrazione e dalle organizzazioni internazionali. La sede centrale della Sna è a Roma, le attività di insegnamento e formazione sono tenute anche presso la sede di Caserta.

«Se tutto andasse bene la scuola potrebbe aprire già nella primavera prossima- prosegue Baldi - Quindi è sempre più forte la necessità di fare rete tra i Comuni del territorio che non possono altro che avere vantaggi dall’avvio di un progetto simile».

Presenti all’incontro il presidente della Fondazione Cavour Marco Boglione, Marco Fasano vice-presidente e direttore della Fondazione Cavour; Edoardo Tamagnone del cda della Fondazione Cavour. In rappresentanza della città di Santena il sindaco Ugo Baldi, il vice sindaco Roberto Ghio e l’assessore alla Cultura Paolo Romano.

«Se ne era parlato già nel 2016 quando Draghi era venuto a Santena in occasione del premio Occhialini d’oro - termina Baldi - Abbiamo buone speranze che si possa realizzare. Brunetta ci è parso molto positivo e per il nostro territorio sarebbe un’ulteriore slancio e motivo di prestigio».

Ultimo aggiornamento

Venerdi 17 Giugno 2022