Teatro MIgrante

...

Dal 16/01/2020 al 20/02/2020

4 spettacoli teatrali per parlare di migrazioni

Superare le paure, andando oltre i muri e le barriere grazie al teatro. Parte oggi la rassegna teatrale Teatro Migrante proposta da “Via Scalabrini 3”, l’Animazione Giovanile Interculturale dei Missionari Scalabriniani in Europa, per uno dei programmi dell’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo.
Un’occasione per parlare di migrazioni, con il linguaggio teatrale, in maniera diversa da quanto viene presentato dai mass media, voci comuni e paure diffuse, per raccontare la reale situazione vissuta dai migranti di oggi nel mondo e in Italia, fare riflettere sull’accoglienza, su storie, luoghi, ingiustizie, esistenze.
L’idea nasce da un gruppo di giovani del chierese che negli anni ha partecipato al “Campo Io Ci Sto fra i migranti" nella provincia di Foggia, dopo l’esperienza dello scorso anno della rassegna cinematografica “CineMigrante” sul medesimo territorio.

«Sarà una rassegna itinerante tra quattro Comuni del territorio - anticipa Lidia Pollone assessore alla Politiche sociali di Santena - Il primo appuntamento è questa sera a Chieri poi in ordine farà tappa a Pino Torinese, Santena e infine Cambiano. E’ un progetto molto interessante al quale abbiamo dato sostegno proprio per la metodologia con cui questo gruppo approccia all’argomento, ovvero con il teatro, ma nello specifico con la cultura».

Nella passata stagione infatti era stato CineMigrante: «Conoscere è il primo passo per comprendere e l’arte in questi casi ha una funzione educativa e divulgativa molto importante. Gli spettacoli sono tutti gratuiti questo proprio per facilitare l'accesso - sottolinea Pollone.
A Santena sarà portato, il prossimo 13 febbraio, lo spettacolo BRICKS - Oltre i muri del web”, alle 21 aTeatro Elios
Via Vittorio Veneto 31: «I ragazzi della compagnia teatrale racconteranno cosa avviene in rete: gli hater, le fake news, interrogandosi su quanto sia necessario incontrarsi e conoscersi di persona - conclude l’assessore - Il web ci ha aiutato ad ampliare gli orizzonti, ma per molti versi ha innalzato molti nuovi confini ed è lì che bisogna andare a lavorare»

 

CHIERI - Spettacolo "La Spremuta"

Di Beppe Casales
Regia Beppe Casales

"Il 7 gennaio 2010 i migranti che lavorano a Rosarno si ribellano. Gli africani dopo anni di violenze e sfruttamento reagiscono, fanno ciò che gli italiani non fanno da anni: alzano la testa. In due giorni si consuma tutto: scontri con la polizia, la caccia al nero, e infine lo sgombero. I media nazionali sottolineano che la mafia non c'entra. Ma dire che la mafia non c'entra in Calabria è una bugia. La mafia c'entra eccome, non solo in Calabria.
Nei fatti di Rosarno si concentrano tre nodi fondamentali che stringono al collo l'Italia, e che prima o poi bisognerà avere il coraggio di sciogliere: il rapporto coi migranti, la mafia e il concetto di lavoro. L'Italia è spremuta da mani violente, da molte mani. Il coraggio di chi non vuole più girare la testa, di chi pensa che vivere esiga più dignità deve essere imitato, non temuto."

Quando e dove

16 GENNAIO

Ore 21

Auditorium Rosario Livatino - Liceo Augusto Monti
Via Maria Montessori 2 - Chieri

 

PINO TORINESE - Spettacolo "Era meglio Nascere Topi"

Di Anomalia Teatro
Regia Amedeo Anfuso

"In una piccola cittadina di periferia viene istituito un campo nomadi. La reazione di protesta della popolazione è immediata: un presidio permanente di fronte al campo per convincere le autorità a spostare i rom da qualche altra parte, qualunque purché lontana."

Quando e dove

31 GENNAIO

Ore 21

Cinema Teatro Le Glicini
Via Maria Cristina 13 - Pino Torinese

 

SANTENA - Spettacolo "Bricks oltre i muri del web"

Di assaiASAI
Regia Paola Cereda

"In "BRICKS - Oltre i muri del web", i ragazzi della compagnia teatrale integrata assaiASAI raccontanola rete e il mondo delle nuove tecnologie in uno spettacolo che unisce parole e videoDagli hater alle fake news, dalle pubblicità online a Youtube, gli attori si muovono sul palco guidati da un navigatore che li fa incappare nei nuovi muri: quelli fisici di un'Europa che si chiude davanti alle migrazioni, e quelli personali relegati a una comunicazione rapida che invecchia dopo un clic. I ragazzi lanciano una domanda: è ancora importante tornare a incontrarsi per davvero?"

13 FEBBRAIO

Ore 21

Teatro Elios
Via Vittorio Veneto 31 - Santena

 

CAMBIANO - Spettacolo "L'immaginifica storia di Esperer"

Di Teatro delle forme
Regia Antonio Damasco

"Una fiaba ispirata dalla vicenda dei migranti sugli scogli di Ventimiglia nell’estate del 2015.
Attraverso le parole del racconto, gli spettatori potranno rivivere, ricordare e immaginare, l’episodio particolare legato all’esperienza e alla disperazione dei migranti che, nell’estate del 2015, hanno abbandonato i loro paesi travolti dalla guerra per ritrovarsi su un limbo di terra, tra mare e scogli, tra Francia e Italia, aspettando di trovare una strada da poter percorrere."

20 FEBBRAIO

Ore 21

Teatro Comunale
Piazza Innovazione - Cambiano

Informazioni

chieri@viascalabrini3.org
www.viascalabrini3.org