Commemorazione della morte di Cavour

...

Il 06/06/2020

Santena, 6 giugno 2020 -Una sobria cerimonia di commemorazione per celebrare il 159° anniversario della morte di Camillo Benso Conte di Cavour, torinese doc, ma santenese d’eccellenza

L’appuntamento è per sabato 6 giugno, alle ore 18,30, presso il cortile della scuola elementare “Camillo Cavour”, in via Vittorio Veneto 25.

Per la prima volta, la celebrazione non sarà a ingresso libero, ma riservato. «A causa delle restrizioni imposte per l’emergenza sanitaria da Covid-19, quest’anno la commemorazione non sarà completamente aperta ai cittadini ma, fatta eccezione per i membri della Associazione Amici della Fondazione Cavour, si svolgerà in presenza di un solo componente per ogni altra associazione santenese - spiega Ugo Baldi, Sindaco di Santena - Ogni partecipante dovrà pertanto presentarsi munito del gagliardetto della propria associazione e di mascherina, in modo da tutelare la salute dei presenti».

L’evento è organizzato dalla  Associazione Amici della Fondazione Cavour, insieme alla Fondazione Cavour e al Comune di Santena. «La cerimonia si svolgerà alle 18,30, orario simbolico, in quanto Cavour è mancato alle sei e quarantacinque della mattinata del 6 giugno 1861». 

Il ricordo di Camillo Benso Conte di Cavour prevede una cerimonia con l’intervento del Sindaco, del Presidente della Associazione Amici della Fondazione Cavour e del Presidente della Fondazione Cavour, che offriranno spunti di riflessione, l’ammaina della bandiera e la partecipazione della Banda Musicale Canonico Serra. 

Mentre proprio alle 06,45 dello stesso giorno, sempre nel cortile della scuola Cavour, si svolgerà la posa della bandiera italiana a mezz'asta, alla sola presenza del Presidente della Fondazione Cavour, del Presidente della Associazione Amici della Fondazione Cavour e del Sindaco, per onorare ufficialmente il momento esatto della morte del grande statista piemontese.

«Camillo Cavour è un personaggio di infinita importanza storica italiana, in quanto ha dato un contributo fondamentale nel costruire l’Italia che conosciamo oggi - prosegue il Primo Cittadino santenese - Per noi è un onore e un dovere ricordare Camillo Cavour, Padre della Patria, che prima di morire ha espresso la volontà di essere sepolto proprio qui, a Santena, nella tomba di famiglia, accanto a suo nipote Augusto».