Festa di San Lorenzo

...

Il 10/08/2020

SANTENA, 10 AGOSTO 2020 – Santena è pronta a celebrare la festa patronale in programma lunedì 10 agosto.

Anche quest’anno i festeggiamenti del santo patrono santenese sono organizzati dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune e la Parrocchia. La festa patronale di San Lorenzo inizierà al mattino, per poi concludersi alla sera, tra cibo e musica.

I festeggiamenti avranno il via con la celebrazione all’aperto della Santa Messa. Appuntamento alle 9,30, presso le scuderie del Castello Cavour, dove avverrà anche la consueta benedizione del pane e delle noci. In caso di maltempo, la Santa Messa si svolgerà in chiesa.

«Quest’anno la celebrazione del nostro patrono assume un significato ancora più profondo – spiega Ugo Baldi, Sindaco di Santena - La giornata di San Lorenzo sarà infatti dedicata a coloro che ci hanno lasciato, a tutte le persone che hanno perso la battaglia contro il Covid. Sarà anche l’occasione per dire grazie alle associazioni, alle aziende e ai cittadini santenesi per il loro prezioso contributo dato durante il periodo di emergenza che abbiamo vissuto».

Dopo la celebrazione della messa, verso le 11 interverrà il Primo Cittadino santenese per salutare la cittadinanza, ricordare chi non c’è più e ringraziare tutte le realtà cittadine che hanno collaborato nei mesi di lockdown. Al termine dell’intervento del Sindaco, ci sarà un rinfresco per tutti i partecipanti e la distribuzione di pane e noci. Sarà presente anche la Banda musicale Canonico Serra. 

I festeggiamenti patronali proseguiranno poi alla sera, con la tradizionale “Cena di San Lorenzo”. L’appuntamento è alle 20, presso il Circolo San Luigi, in via Vittorio Veneto 31. Il menù ha un costo di venti euro per gli adulti e di quindici euro per i bambini fino ai dodici anni. La prenotazione è obbligatoria entro il 7 agosto ai numeri 392.45.31.719 (Pro Loco) e 347.08.41.879 (Luisella). Dopo la cena, dalle 21,30, a intrattenere i presenti la musica di Sonia De Castelli e della sua orchestra. Il pubblico è invitato a godersi il concerto senza scendere sulla pista da ballo. «Ovviamente, a causa dell’emergenza e delle restrizioni previste, abbiamo dovuto rivedere alcune condizioni della festa di San Lorenzo – conclude il Primo Cittadino santenese - Ma ci teniamo che i santenesi possano festeggiare il loro patrono anche quest’anno, e per farlo è giusto garantire loro la distanza interpersonale, in modo da non mettere in pericolo la loro salute».